Idea Group. Un percorso nel digital che parte dal mondo reale

Giu 2015
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Portare un’azienda di successo, consolidata nelle sue abitudini e nel suo modo di comunicare, ad iniziare a considerare il mondo digitale e i canali social come elementi primari di una nuova strategia di comunicazione e diffusione è stato un lavoro preciso e distribuito nel tempo.

L’importanza del tutto, comunque, sta nel saper valutare e scegliere quei contenuti reali che possono interessare l’audience digitale.

Ogni azienda ha tante cose, tanti aspetti da raccontare, anche se molto spesso non se ne rende conto, pensando che non siano di interesse ai più. E’ qui che inizia il nostro lavoro, è da qui che prende il via la nostra capacità di comunicatori che devono saper vedere, valutare e valorizzare quei contenuti che messi insieme in un processo di storytelling e diffusione, arrivare a coinvolgere e interessare target mirati e graditi all’azienda stessa che popolano determinati canali digitali.

Un esempio su tutti: un arredo di un bagno, un mobile bagno se rappresentato nel suo insieme poco interessa, se invece viene raccontato dall’insieme più tutta una serie di particolari che accrescono quella visione di completezza ecco che desta più interesse da parte dell’utente desiderato.

Se poi si costruisce tutto un percorso di narrativa attorno al mobile, all’arredo stesso, coinvolgendo brand, persone e declinazioni del prodotto ecco che il cerchio arriva a chiudersi.

Azioni di questo tipo sono assolutamente in linea con i desideri dell’azienda stessa. In questo caso non si son “rotti gli schemi” ma si è cercato di rimanere fedeli a quello che è l’imprinting dell’azienda stessa e a quelle che sono le scelte comunicative e di design che poi si traducono su tutto il materiale cartaceo offline, ovvero cataloghi, adv e quant’altro.

Una scelta comunicativa conservativa, di rispetto, ma al tempo stesso accorta e attenta sotto l’aspetto della conversione. Il contenuto non è lo stesso, parte dalle stessa base, ma viene poi declinato e utilizzato in maniera specifica a seconda dei canali in cui si pubblica e a seconda del target a cui ci si rivolge. A cui ci si vorrebbe rivolgere.

Life