Concept Italy: cambiare tone of voice è questione di stile

Comunicare ad un professionista del settore non equivale a comunicare all’utente finale, bisogna infatti cambiare approccio, terminologia e stile.

Dic 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

È esattamente quello che abbiamo fatto con Concept Italy, il brand leader nel settore dell’antifurto nebbiogeno. Raccontare come funziona il dispositivo, i suoi vantaggi e la facilità di utilizzo al cliente finale, richiede un approccio diverso ma pur sempre efficace.

Dopo aver studiato la nuova immagine coordinata per il brand, volta principalmente ad un mercato B2B, abbiamo intrapreso un percorso comunicativo più adatto all’utilizzatore finale del prodotto. Questo significa aver rivisto il tone of voice (registro linguistico), le immagini e il materiale promozionale a supporto.

Cambiare tone of voice non significa necessariamente semplificare la terminologia, ma trovare le parole giuste per arrivare dritti al cliente finale, senza innescare dubbi nella sua testa. I concetti essenziali, i vantaggi derivanti dall’utilizzo del nebbiogeno che siano messi su carta oppure online devono poi essere comunicati attraverso uno stile grafico personalizzato, ma al contempo coordinato con l’immagine del brand.

A seconda dei nostri obiettivi, quindi, la comunicazione sia in termini di copy che di immagine deve cambiare ed adattarsi a seconda di chi abbiamo di fronte.

 

 

Life